Cuore nero

binari.jpg

 

Affila bene le tue lame, preparale con cura, rendile lucide, più lucide che si può. Accarezzale e non usarle, tienile pronte, sai che possono far male, più di qualsiasi altra lama. Rigiratele ignaro fra le mani per tutto questo tempo, nascondile bene e metti su la faccia dell’innocente. Innocente e innamorato. Poi, senza che tu lo voglia, perché i tuoi piani erano altri, o si se erano altri, tirale fuori e colpisci a cuore aperto, dritto lì, senza esitazione, e rigirale, vai a fondo, più a fondo che si può, fai male, fallo pure. Fai crollare castelli, infierisci finché puoi, diventa un alieno e non più un uomo con dei sentimenti. Fai pure, è solo di vite umane che stiamo parlando se non te ne fossi accorto. Prendile queste vite, giocaci pure a tuo piacimento, rivoltale, sconvolgile e non pensare alle conseguenze. Perché tu quelle conseguenze non le vivrai, non sarai lì a vedere cosa succederà, come e quanto ci vorrà per raccoglierla quella vita. La mia. Nero. Nessun colore qui con me. Nero. Accavallo pensieri che non riescono a fluire. Metabolizzare, è questo che devo fare, metabolizzare. E dormire. E mangiare. E non pensare. Finora ho perso, non sono riuscita a fare nulla di tutto ciò, ho paura di arrivare a quel momento in cui la rabbia cederà il posto alla tristezza e alla consapevolezza. Ho paura del buio e della solitudine che c’è dentro una stanza quando vai a dormire, sola con te stessa. E non c’è formula chimica che tenga, quel momento arriverà. Per ora ho solo lame dentro, nessun respiro, nessun movimento. Nero, solo nero dentro.

Annunci

9 Risposte to “Cuore nero”

  1. mikayla Says:

    😦
    mi dispiace…ma so che sei forte, passerai anche questa…
    Bacio!

  2. Arthur Says:

    Che tragico epilogo…almeno così come lo hai espresso a parole; di positivo c’è che, malgrado tutto, sei riuscita a dirle nel post, queste cose, senza tanti giri di parole, con la veemenza di un dolore immenso ma, senz’altro nel tempo rimarginabile.
    “Nero, solo nero dentro”
    Capisco, forse, il perché del tuo “cinismo” riguardo a ciò che può considerarsi definitivo e, malgrado tutto, credo che anche in questo caso, la teoria del “se ci credi è per sempre” può applicarsi.
    E crederci, significa trovare la forza di reagire a questa mala sorte, senza per questo dover necessariamente metabolizzare un dolore che, senz’altro e, se ci pensi attentamente, sarà stato annunciato.
    E sia: lascia che la rabbia ceda il posto alla tristezza e alla consapevolezza. Vorrà dire che, forse ti accorgerai che era una storia impossibile, probabilmente non degna di essere vissuta del tutto e fino in fondo.
    Perché tristezza è l’aver investito in qualcosa di illogico e consapevolezza è, rendersi conto del pericolo scampato.
    Il nero è, per definizione, un colore neutro. Non serve molto dirlo ma, tra “poco” riuscirai a vedere anche l’universo dei colori e, tutto, sarà del tutto finito.

  3. Il maiale Says:

    Là c’è una porta rossa
    la vorrei tinta in nero
    Niente colori
    Tutto dipinto di nero
    Io volterò la testa fino a quando non arriverà il nero

    Là c’è una fila di auto
    e sono tutte nere
    coi fiori dentro e con il mio amore
    che non tornerà più

    Io se mi guardo dentro
    vedo il mio cuore nero
    Poi forse svanirò
    e non dovrò più guardare la realtà
    Come si fa ad affrontare le cose
    se tutto il mondo è nero?

    Paint It Black, Rolling Stones

  4. Giulietta Latitante Says:

    :°(
    Tesorissima ………..

  5. La Presidente Says:

    Se potessi ti darei la mia spalla per piangere, sarà una spalla virtuale..sappi che quando vorrai, basta una chiamata e puoi sfogarti come vuoi!! io spero di darti un abbraccione forte quando verrò a settembre, per allora ovviamente mi auguro che tu stia meglio..ma se pure starai meglio io ti abbraccio lo stesso!!!!

  6. wyllyam potter Says:

    secondo me è proprio quando vediamo tutto nero e incomprensibilmente buio che dobbiamo accendere una luce su quelle lame che divorano il cuore. e fermarle. non c’è altro rimedio che fermarle…

  7. gabry Says:

    il dolore a volte è insopportabile, hai ragione, sembrano lame ben piantate dentro…e meno ti muovi più ti illudi che il dolore non esista, che la lama non ci sia…ma sai cosa?? prendi coraggio afferrala con entrambe le mani e tiratela fuori quella lama che ti fa male. tiratela fuori da sola. solo tu puoi.

  8. tanyKegeste Says:

    Hello!
    Nice site 😉
    Bye

  9. WedChodayhods Says:

    top money making movie this week2425086331858017579 http://downloadmoviesonline.eu/ love scene in atl the movie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: