Anestesie e risvegli

Animas
Anestesia. Sta per finire. E come dopo un lungo
sonno i muscoli riprenderanno a vibrare e quel sano dolore che li accompagnerà
non sarà altro che la conferma che ci sono ancora e che hanno voglia di
compiere il loro dovere. A volte bisogna saper dire di no. Io lo faccio troppo
poco, di questo ne sono ben cosciente, ma a volte bisogna farlo, imporselo più
che altro. L’ho fatto, si, poco fa l’ho fatto, ho detto di no. Una telefonata
di lavoro, un incarico per la prossima settimana, lungo tutta la settimana,
Sabato e Domenica compresi. Io non ci sono, non ci sarà il mio cervello, non ci
sarà il mio corpo. No, è questo che gli ho detto, ci sentiamo Lunedì 28 Agosto,
in quella data sarò riatterrata sulla Terra. Ed è stata una grande
soddisfazione, ho rifiutato quel lavoro non perché non potessi farlo ma perché forse
per la prima volta ho messo davanti le mie esigenze e quelle dei miei occhi
stanchi. Ancora un paio di giorni a Venerdì, ancora poco più di 48 ore a
perdere la vista davanti a questo computer, poi vada come vada l’esame,
inizierà la mia decompressione. Potrò non mettere più quella maledetta sveglia
la mattina, potrò decidere io i tempi delle mie giornate e potrò tornare a
respirare godendo il sapore dell’aria e non solo come un puro gesto meccanico
che ci assicura la sopravvivenza. Lo so che divento un animale poco sociale quando
sto così, dentro una stanza a studiare senza nessun altro pensiero libero di
occupare lo spazio che meriterebbe. E mi dimentico di tutto. E mi dimentico di
tutti. Il cellulare che perlopiù tengo spento e il telefono di casa che è quasi
sempre staccato. Mi isolo. Chi mi conosce bene lo sa e neanche ci fa più caso,
sanno che da un giorno all’altro ci sarò di nuovo e non si preoccupano. Poco
più di 48 ore e tornerò e forse mai come stavolta ne ho voglia, si, voglia e
bisogno. E riattaccherò i telefoni, accenderò il mio radar, mi sveglierò da
questa anestesia autoimposta. Questo week-end sarà davvero un week-end, e l’estate
sarà davvero estate. Non aspettavo altro, finalmente.

Annunci

5 Risposte to “Anestesie e risvegli”

  1. chelsea11 Says:

    non mi dire che wondersteffy va in vacanza???
    cmq dimmelo quando sparisci così almeno ci salutiamo…bacio e buona giornata…

  2. simona Says:

    mmmm…ti porto il tuo liquore e tu ke mi dai in cambio???!!!! hihihihih skeeeeeeeeeeerzo!!! certo ke te lo porto!!!!
    :*
    simo

  3. 3msc Says:

    l’estate sarà davvero estate..speriamo davvero!

  4. Hyena Says:

    Ti invidio sai??? Vorrei avere anche io la capacità di isolarmi e concentrarmi sul mio obiettivo, vorrei avere anche io la forza di dire qualche no!!! Sei forte, mi piaci!!! 😉
    P.S. Non ho parole per ringraziarti del commento che mi hai lasciato, mi ha fatto davvero bene leggere quelle righe!!!

  5. lauretta the star Says:

    aggiudicato!
    Quando me le passi le scarpe?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: