Sul sedile dietro

Scorrere

Seduta dietro. Non sono abituata e stare lì. Sento le voci che parlano e all’inizio sento anche la mia insieme alle loro, poi poco alla volta più nulla. Lo so che stanno parlando ma non li seguo più, un sottofondo dal quale mi sono completamente staccata. E’ veramente tardi ma non ho sonno, questo sedile è troppo grande per me sola. Se guardassero dallo specchietto interno non mi vedrebbero perché me ne sto nel mio angolino a pochi centimetri dal vetro, tutto il resto dello spazio lo lascio vuoto. Di solito sono io che passo a prendere tutti, mi piace guidare e non devo stare ad aspettare nessuno. E poi è bella la sensazione di vedere l’auto che piano piano si svuota di persone e di vite e alla fine rimango solo io con la mia di vita e la strada da testimone nell’ultimo tratto verso casa. -Passiamo a prenderti-, me l’hanno detto ieri al telefono, così mi sono seduta dietro e dopo una serata di camminate, birre, crepes e parole sono tornata lì. Lo scorrere fluido delle auto a quell’ora e la cassa dello stereo così vicina all’orecchio hanno contribuito in maniera decisiva al mio viaggio. Pausa dalle percezioni esterne e play su quelle interne. Che iperboli di pensieri, se avessi guidato io non sarebbe successo, deconcentrata sul resto mi sono concentrata su di loro. Era da un po’ che non li ascoltavo travolta dai petali che vedo sugli alberi e dal verde divenuto più vivo. A colori, si è così che ho pensato con l’orecchio attaccato alla cassa che sputava fuori musica che mi piaceva. Veloci, precisi e mirati, come sassi lanciati da una mano verso un obiettivo, così persone e situazioni mi sono passate davanti, di alcuni ho sentito distintamente lo splash sull’acqua ma non di tutti, di alcuni il colare lento su se stessi perché in fondo non avevo delle conclusioni da trarre e quindi nessuna meta da raggiungere. Ad altri ho disegnato la strada così come avrei potuto fare su un foglio bianco e vorrei fosse la strada che davvero percorreranno di qui a breve. Constatazioni e sogni. Flash e divagazioni, speranze, anche quelle. Continuano a parlare lì davanti, ma sento solo la musica e tutto queste cose che mi girano dentro, strano per me che spesso parlo anche troppo. Buonanotte e grazie per il viaggio, queste sono le sole parole che ho detto quando con le mie scarpe ho toccato il suolo con la portiera ancora aperta e le chiavi di casa già in mano. Devo non guidare più spesso e riapprezzare i sedili posteriori. Lo pensavo mentre salivo i gradini che mi portavano verso le mie coperte.

Annunci

5 Risposte to “Sul sedile dietro”

  1. simona Says:

    Meno male ke ti piace guidare perkè io…sono senza macchina!!!! ed le iperbole di pensieri ke sono andate in onda le conosco benissimo…in realtà non mi serve nemmeno sedermi sul sedile di dietro, perkè è proprio la mia vita così e la maggior parte delle mie ore…ke fissa vero??? ogni tanto però scendo sulla terra don’t warry!!!

  2. wyllyam trafitto da un sorriso Says:

    io a volte (a volte però…) provo le stesse sensazioni mentre guido io… non mi ditraggo dalla guida, ma esco a un uscita che non è la mia. passo oltre a tutto quello che devo fare, con lo sguardo un pò perso nel vuoto…
    comunque se vuoi i sedili posteriori della mia macchina sono sempre vuoti, al massimo dovrai spostare le attrezzature fotografiche, ma un angolo lo trovi sicuro!

  3. wyllyam trafitto da un sorriso Says:

    certo che con la pizza due bicchieri di birra (heineken…) ci stanno bene!!! e stanotte ho riposato agitato lo stesso… ma non mi ricordo quasi nulla…

  4. delpo Says:

    io aspetto anche se prendo la macchina…. aaahhhhhh!!!!! le donne!! ;-P

  5. radiorigo Says:

    perdonami, mi rendo di quanto non sia del tutto inerente, ma domando a te in quanto, credo, persona informata sui fatti… ma “il maiale” che fine ha fatto?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: