E poi una canzone

Improvvisamente, dal nulla di una serie di canzoni che fanno da sottofondo allo scorrere del tuo tempo senti delle note conosciute… Tutto si ferma, una canzone che conosci, una canzone che hai ascoltato allo sfinimento, urlato a squarciagola a un concerto, una canzone ad ogni parola della quale è legato un ricordo, tu dieci anni fa, una ragazzina (ma guai a chi osava chiamarmi così, io ero “grande”, eheheh!!) che aveva voglia di esserci nel mondo, una ragazzina che si divertiva, la prima vacanza da sola, gli amici con i quali avresti scalato le montagne, gli amici con i quali poi hai semplicemente corso su una spiaggia, ma quella era come una montagna, tutto nuovo, entusiasmi così forti che ancora ti lasciano a distanza di tutto questo tempo con gli occhi sognanti, e ti chiedi se mai potrai rivivere stagioni del genere…. Una canzone, solo una canzone, ancora non è finita e già ho premuto il tasto “repeat”….

Annunci

2 Risposte to “E poi una canzone”

  1. mr apples Says:

    A volte capita. A volte mi capita di sentire, percepire, rivivere nelle parole di altri, sensazioni mie. Che credevo solo mie. E invece… La musica non la si comanda mai. E’ lei che ti prende e basta. E dietro ogni parola un’eco di un’emozione vissuta, e dietro ogni nota il riverbero di una sensazione. Certe canzoni sono una sorta di segnalibro nella nostra vita.
    Mi piace ciò e come scrivi. A proposito: ti saluta Shatzy Shell (niente a che vedere con quello della benzina).

  2. blue.milk Says:

    E per fortuna oserei dire… Per fortuna che la musica non la si riesca a comandare. Altrimenti correremmo il rischio di inquinarla con le nostre possibili trame alternative e ci dimenticheremmo forse che quelle note ci sono così care, così vicine proprio perché sono così. Non perché sono uno dei mille possibili modi di essere note una accanto all’altra… E poi è così bello aprire il cassetto del nostro comodino e poter scegliere il segnalibro da usare. Si, voglio quello, oggi scelgo lui, per chissà quale motivo.

    A proposito: chiaramente nel cassetto del comodino, insieme a tutti i segnalibro c’è anche qualcos’altro. Due foto, quella di Eva Braun e quella di Walt Disney…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: