Tra i raggi

Una di quelle sensazioni da conservare, una di quelle immagini che ti rimangono dentro e che poi non te la togli più… Un pomeriggio di una Domenica di sole dopo tante gocce scese a bagnare tutto, anche un umore che non riusciva da qualche giorno ad asciugarsi. Un pomeriggio di luce che quasi accecava, l’odore di un prato e una passeggiata fra i resti di una Roma che ne ha visti sin troppi di umori calpestare i suoi selciati. E’ come un bambino che gioca con le sue bolle di sapone e poi si infila proprio dentro quella più grande, lo isola da tutto, qualsiasi cosa rimane fuori, i neuroni si fermano, i pensieri non girano più, in una immobilità quasi irreale che speri duri ben oltre il tramontare del sole su quel prato.

Annunci

2 Risposte to “Tra i raggi”

  1. Marco Says:

    La vita è un sogno che ti impedisce di dormire (Oscar Wilde)……….Alla prx Ciao

  2. blue.milk Says:

    Ben vengano allora gli occhi eternamente aperti, ben vengano allora le insonnie, nessuna camomilla che possa spingerci verso l’assopimento, veglia, continua veglia per non interrompere il sogno…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: